Accompagnamento nella Perdita

Qualsiasi famiglia e qualsiasi donna subisca una perdita prenatale sa benissimo che le statistiche dicono che entro le 10 settimane di gestazione 1 gravidanza su 5 si conclude con un aborto. E lo sa perché nella maggior parte dei casi andrà a cercare informazioni su internet, non sentendosi libera di parlarne con nessuno come vorrebbe.

Nonostante di perdita in gravidanza se ne parli molto poco e in modo solitamente abbastanza superficiale, gli aborti sono molto diffusi e tante sono le donne e le famiglie che devono attraversare questo evento nella loro vita, anche più di una volta. Nella nostra società, in cui si cerca di dimenticare la morte, si cerca sempre di minimizzare le parti di ombra che una perdita di questo tipo porta con sé, ma si tenta di trovare un lato positivo per rendere il fatto più accettabile “Almeno sai che puoi rimanere incinta”, “Almeno è successo all’inizio e non ti eri troppo affezionata”, “Sei giovane puoi farne un altro”. Quante volte abbiamo sentito ma forse anche detto queste frasi? Quante volte abbiamo sentito minimizzare il dolore di una donna della cui storia non sappiamo nulla? Le donne hanno bisogno di parlare di quanto loro successo, di raccontare i fatti e di sviscerare emozioni; hanno bisogno di attraversare la dolorosa e inesplorata landa della perdita coi loro tempi e coi loro modi per poi uscirne non guarite ma trasformate. E anche se nessuno può aiutarle nel loro viaggio personale, una doula può accompagnare e rendere il viaggio meno spaventoso e meno “spigoloso”.


Doula-accompagnamento-perdita-prenatale-testo

Oltre agli aborti precoci, che come abbiamo visto sono parecchio diffusi, esistono anche gli aborti tardivi e la perdita a fine gravidanza o nei primi giorni di vita. In questi casi ancora di più sarebbe fondamentale che ci fosse un sostegno delicato ed empatico a prendersi cura della famiglia, del loro cuore spezzato e delle loro braccia vuote.

Personalmente ritengo necessario che la nostra società affronti questa tematica in modo serio e come professionista la sento molto cara, per permettere ad ogni donna di rielaborare quanto successo e di incorporare la sua perdita nella nuova versione di lei.

Se vuoi saperne di più contattami per parlarne più approfonditamente.